Tecnologie e televisori: ecco come risparmiare scegliendo il top di gamma

Tecnologie e televisori: ecco come risparmiare scegliendo il top di gamma

Prima di fare qualunque tipo di acquisto è sempre bene informarsi accuratamente prima su internet. Del resto non è detto che gli articoli in offerta siano anche i migliori e, spesso, quelle che vengono pubblicizzate come promozioni alla fine dei conti non sono vere occasioni.

Bisogna quindi prima informarsi magari su internet, parlando con gli amici oppure chiedendo a un esperto e poi passare all’attacco. Una buona soluzione è quella di dare uno sguardo al sito Guidallascelta.it che offre sempre ottimi suggerimenti in fatto di tecnologia ma non solo.

Il primo aspetto da valutare quando si cerca un aiuto nella scelta del televisore è relativo a quale tipologia fa il caso nostro tra plasma, LED o LCD. La risposta, almeno in questo caso, per fortuna è quasi scontata: la tecnologia al plasma è superata ormai da diversi anni, inoltre le televisioni di questo tipo consumano molta più energia.

Ma non è tutto danno anche fastidio agli occhi e comportano quel fastidioso effetto ghosting che lascia sullo schermo le tracce di immagini riprodotte in precedenza. Infine, le case costruttrici non le producono quasi più e se ancora si trovano in commercio sono modelli ormai obsoleti.

La differenza fra LCD e LED invece è minima. I LED sono retroilluminati con lampade a fluorescenza mentre gli LCD sono i cosiddetti display a cristalli liquidi ma con una retroilluminazione a LED che garantisce minori consumi energetici. I migliori sono quelli della tipologia Full LED ma sono anche molto più costosi.

Un cenno, infine, va fatto relativamente al Quantum Dot ovvero una nuova tecnologia che si basa sulla tecnica dei microcristalli illuminati con della luce blu. Si tratta comunque di una caratteristica non indispensabile che, per quanto offra migliorie in termini di visibilità cromatica, è comunque molto costosa.

Ormai, inoltre, i video sono sempre più ad alta definizione quindi per gustarli appieno bisogna sempre optare per una tv Full HD, ossia con una risoluzione di 1920×1080 pixel. Un altro aspetto da tenere in considerazione è quello della connessione a internet. Ormai avere una smart tv consente di stare veramente al passo con i tempi seguendo anche i contenuti on demand e così via.

Certo, il problema si può facilmente ovviare con un dispositivo neppure troppo costoso che rende la tv smart e si collega al modem wi-fi però se stiamo facendo un acquisto importante tanto vale farlo per bene.  In fondo non si tratta più di una tecnologia così innovativa e anche con questa opzione il prezzo non lieviterà poi così tanto.

Lascia un commento