Stitichezza durante la dieta – rimedi e consigli

Stitichezza durante la dieta – rimedi e consigli

L’alimentazione è fonte di sostentamento per il nostro organismo. Nutrirsi è l’insieme di processi biologici che determinano la crescita, lo sviluppo organico e ci dispensa energie. Si ricorre a diete per scopi specifici; ad esempio dimagrire, supportare attività sportiva, depurare l’organismo. Le scienze della nutrizione, oltre a dare indicazioni precise circa gli alimenti, forniscono anche un monitoraggio sui processi biochimici che ne conseguono.

Una dieta infatti influisce sul metabolismo, ovvero altera i consueti ritmi fisiologici. Una delle manifestazioni, è un deficit nella regolarità intestinale.

Inizia la dieta, si manifesta la stitichezza

La stitichezza è una delle conseguenze di una dieta; ridurre l’apporto di sostanze nutritive, calorie e grassi porta il nostro organismo a trattenere fonti di sostentamento per non rimanerne sprovvisto. Nelle diete dimagranti “fai da te” è molto alto il rischio di avere disturbi intestinali, proprio perché non vengono assunte sostante bilanciate.

Un esempio è il riso. Durante una dieta, capita che la pasta cede il posto al riso che notoriamente è più leggero. Per contro però il riso ha una funzione astringente.

Le linee guida per dimagrire e rimanere in salute

L’importanza di una alimentazione bilanciata è alla base del benessere e dello svolgimento regolare di tutte le nostre attività: fisiche, biologiche, energetiche. Non esistono diete salutari che alterano questi parametri. Meglio sempre affidarsi a nutrizionisti, professionisti che sanno consigliare un programma alimentare su misura per la persona.

I rimedi per combattere la stitichezza durante una dieta:

Alcuni accorgimenti nella vita di tutti i giorni agevolano la regolarità intestinale. Innanzi tutto no a lassativi e si a cibi ricchi di fibre, integrali, probiotici, frutta e verdura. Diamo al corpo ciò di cui ha bisogno ed eliminiamo quel senso di gonfiore che va di pari passo con l’inizio di una dieta.

Bere tanta acqua, agevola il transito intestinale.

La mattina, appena svegli, un bicchiere di acqua a temperatura ambiente è purificante. Nel corso del giorno, i liquidi possono essere assunti tramite tisane, the, succhi e minestre.

Verdure, un lassativo naturale.

Agevoliamo l’ingresso sulla tavola a zucca, papata dolce e radicchio, verdure tipicamente fibrose. Anche la barbabietola lessata è un ottimo aiuto naturale lassativo. Evitare o limitare cavolacee e lattuga.

Pane nero: ricco di fibre.

Con il suo sapore un po’ particolare non piace a tutti ma accompagnato con alimenti più amabili per il nostro palato è un tocca sana. Sazia senza appesantire, nutre in modo adeguato e facilita la funzione intestinale.

Crusca e avena: alimenti ricchi di vitamine che danno energia e benessere.

La mattina, una tazza di crusca ed avena nel latte, accompagnate da uvetta, conferisce una carica di vitalità e freschezza all’intestino.

Tisane naturali alle erbe, i consigli per la stitichezza.

Sono un supporto detossinante. Preferibilmente da acquistare in erboristeria, possiedo proprietà fitoterapiche che agevolano la regolarità. Sono da assumere per brevi periodi, ne esistono di diversi tipi come ad esempio la tisana alla Senna, al Rabarbaro, Semi di Lino e Frangola.

Altri rimedi naturali e consigli per tenerti in forma puoi trovarli su www.passionebenessere.it il blog dedicato a salute, diete ed esercizi.

Lascia un commento