salute della pelle

Salute della pelle: cosa accade a 50 anni

Ringiovanire la pelle del viso non richiede necessariamente l’intervento di un chirurgo estetico, anzi: il segreto è scegliere il giusto obiettivo, ovvero dedicarsi con costanza al mantenimento di una pelle sana, visibilmente idratata e di conseguenza più tonica. Sono molti i consigli che possono essere seguiti per mantenere la pelle del viso giovane e bella, ma prima di tutto è importante capire quali sono i fattori che portano ad un invecchiamento cutaneo precoce per contrastarli al meglio.

Come funziona l’invecchiamento cutaneo nelle donne

La senescenza cutanea, ovvero la lenta e progressiva decadenza dei tessuti, è un processo che comincia intorno al 25esimo anno di vita e che si intensifica con alcuni passaggi fisiologici della vita di una donna. Attorno ai cinquant’anni quando si entra nell’età biologica della menopausa (o climaterio), che comporta tantissime trasformazioni a livello metabolico, psicologico e fisico, contrastare l’invecchiamento della pelle è fondamentale non solo per una questione puramente estetica, ma anche per mantenere la pelle in salute.

Infatti, durante la menopausa, a causa della diminuzione dell’attività ovarica, cala la produzione di ormoni estrogeni portando ad un rallentamento del rinnovamento cellulare (turnover epidermico) e, di conseguenza, alla perdita del tono e della compattezza dei tessuti. Inoltre, dal calo del rinnovo cellulare dipende anche l’intensificarsi dell’accumulo di cellule morte che si depositano negli strati più esterni del derma, dando alla pelle del viso un aspetto spento e trascurato che può portare anche all’insorgere di inestetismi come brufoli, punti neri e couperose.

In altre parole, con l’invecchiamento la pelle del viso diviene sempre più delicata e soggetta ad irritazioni, infiammazioni e disidratazione dovute all’assottigliarsi degli strati protettivi e ad un accumulo eccessivo di cellule morte.

Quali fattori provocano stress cutaneo e accelerano l’invecchiamento?

stress cutanelOltre ai cambiamenti fisiologici esistono tantissimi fattori che accelerano il decadimento della pelle: inquinamento, alimentazione scorretta, fumo, alcol e stile di vita sedentario – per esempio – influiscono moltissimo sulla bellezza e sulla tonicità della pelle. Innanzitutto eliminare il fumo ed evitare il più possibile di bere alcolici è un passo fondamentale per rallentare i processi di invecchiamento e per prendersi cura del benessere dell’intero organismo.

Sicuramente, è utile scegliere cibi che fanno bene alla pelle ovvero alimenti ricchi di sostanze nutritive come frutta e verdura che contengono acqua e antiossidanti. Tra quelli più indicati troviamo i mirtilli, le fragole, le more, le arance, le pesche e l’avocado. Le verdure ricche di antiossidanti sono invece i cavoli, gli spinaci, i fagiolini, le cipolle e i cetrioli. Queste sostanze combattono la produzione di radicali liberi, tra i principali fattori dell’invecchiamento della pelle, preservando le naturali funzioni fisiologiche della pelle donandole luminosità e vitalità.

Un altro consiglio utile è praticare l’attività fisica più adatta alla propria costituzione. Lo sport migliora il colorito, distende i tratti del volto e leviga la cute grazie alla stimolazione della circolazione sanguigna. In più, sudare aiuta ad eliminare le tossine ed ha anche un’azione idratante. Infatti, dopo aver praticato attività fisica, una parte dell’acqua espulsa con il sudore evapora per raffreddare il corpo, mentre il resto viene riassorbito dalla pelle.

Anche la ginnastica facciale può rivelarsi un vero toccasana per rimediare ad un contorno viso rilassato e richiede poche semplici attenzioni: si tratta, infatti, di allenare i muscoli del viso contraendo e distendendo i muscoli della fronte, delle labbra e dell’arcata sopraccigliare. Eseguire questi esercizi per almeno un mese, con una frequenza di tre volte a settimana è sufficiente per ottenere i primi risultati.

Infine, è importante detergere la pelle del viso, del collo e del decolleté sia al mattino che la sera per rimuovere ogni impurità dovuta all’inquinamento atmosferico, al make-up e alle sostanze che la pelle secerne fisiologicamente.

Come mantenere la pelle giovane dopo i 50 anni

Tutti questi accorgimenti sono utili per preservare l’elasticità della pelle e proteggerla dai fattori stressanti. Sicuramente, uno stile di vita sano ritarda l’invecchiamento dell’intero organismo con benefici visibili anche sulla pelle.

Attorno all’età biologica della menopausa, però, le corrette abitudini possono non essere sufficienti: la nostra pelle fatica a costruire e preservare lo strato idro lipidico che protegge la cute dagli agenti esterni trattenendo le molecole d’acqua e riempiendo i solchi cutanei. La pelle del viso inoltre è anche quella più esposta e, quindi, più soggetta al decadimento dei tessuti. Per questi motivi, dedicarsi ad una corretta skincare può essere vantaggioso per mantenere la pelle elastica e ringiovanire la pelle del viso.

Un trattamento viso anti-age fai da te può rappresentare una buona soluzione grazie, per esempio, all’applicazione ogni due settimane di una maschera viso a base di ingredienti come yogurt, aloe vera, estratto di rosa mosqueta, olio di argan e tutti quei prodotti (alimentari e non) che contengono antiossidanti e aiutano a combattere i radicali liberi.

Un altro aspetto da non trascurare è l’applicazione quotidiana della crema solare o di prodotti come BB cream (Blemish Balm cream, cosmetici a metà tra make-up e trattamento) e fondotinta che contengano un filtro protettivo non inferiore ai 15 SPF. Non importa che sia inverno o estate, che ci si trovi in una località di mare o in città: i raggi ultravioletti colpiscono e danneggiano la pelle del viso sempre e comunque. Ecco perché per prevenire macchie cutanee e invecchiamento precoce è bene proteggerla ogni giorno.

I prodotti idratanti e anti-aging sono un valido alleato?

prodotti idratanti anti-agingAlcune sostanze o principi attivi presenti in natura possono essere di grande aiuto alla pelle del viso, ma non sempre i rimedi per l’invecchiamento cutaneo fai da te sono in grado di offrire il risultato sperato o, in alcuni casi, possono comportare anche qualche “effetto indesiderato”. Per esempio, l’olio di argan è un potente antiossidante dalle proprietà idratanti che, però, può rivelarsi troppo ricco di sostanze nutritive se adoperato come ingrediente per maschere casalinghe. In altre parole, alcuni estratti e alcuni principi attivi contenuti in alimenti come il miele o lo yogurt possono portare all’insorgere di imperfezioni cutanee se utilizzati impropriamente, nelle sbagliate proporzioni o se i prodotti scelti per il trattamento non sono di qualità elevata.

Inoltre, se si intende adottare una beauty routine contro i segni dell’invecchiamento, è importante ricordare che le pelli mature sono più predisposte ad “ingrassarsi” e che le soluzioni casalinghe possono essere difficili da applicare per ottenere risultati concreti e visibili. In aggiunta, alcune sostanze e attivi particolarmente efficaci per combattere le rughe e i solchi cutanei, possono essere reperite solamente all’interno di specifici prodotti cosmetici, formulati appositamente per combattere l’invecchiamento cutaneo. Se si intende adottare una skincare mirata a contrastare i segni del tempo è dunque consigliabile applicare prodotti specifici.

Tra i componenti anti-aging più diffusi,  la cui presenza nei prodotti è sempre verificabile leggendo l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), citiamo le proteine idrolizzate della seta o della soia, la vitamina PP e l’acido ialuronico, rintracciabili in molti cosmetici; tra gli ingredienti più innovativi ed efficaci ricordiamo  anche le cellule staminali vegetali; in particolare quelle di una specifica varietà di mela svizzera (Uttwiler Spätlauber) sono alla base di  MJ Sérum, un siero antirughe per il viso che sfrutta l’azione di queste cellule per rallentare la decadenza dei tessuti, proteggere la cute e mantenere le cellule staminali della pelle in grado di svolgere la propria funzione di ringiovanimento.

Costanza e attenzione quotidiana: il segreto per una pelle giovane

Come abbiamo potuto vedere in questo articolo esistono moltissimi modi per mantenere la propria pelle bella e in salute indipendentemente dall’età e, ogni donna, può scegliere ciò che sente più vicino alla propria esperienza di vita: dalle applicazioni fai da te a un’alimentazione sana e attenta passando per uno stile di vita adeguato, senza trascurare la scelta dei prodotti cosmetici sulla base degli ingredienti in essi contenuti.

In generale, però, possiamo affermare che la bellezza della pelle del viso richiede soprattutto attenzione e costanza, ingredienti fondamentali per mantenersi giovani ad ogni età.

Lascia un commento