macchina da caffè espresso

Macchina da caffè espresso: a cialde oppure classica?

La macchina da caffè espresso è un comfort al quale pochi riescono ormai a rinunciare, anche gli amanti della vecchia e tradizionale moca. Anche se il caffè in vecchio stile continua a piacerci molto, ci sarà sempre un momento in cui siamo di fretta o desideriamo un gusto diverso. Ecco perché le macchinette da espresso non mancano mai in nessuna casa moderna.

Detto questo, scegliere tra capsule o cialde non è mai scontato come sembra. La capsula, è risaputo, costa un pochino di più ma la cialda, da parte sua, non è inquinante e non comporta particolari problemi di smaltimento. Guardando l’aspetto ecologico e relativi impatti possiamo affermare che le capsule in plastica ed in alluminio non possono essere riciclate e quindi finiscono nell’indifferenziato.

La non riciclabilità, come noto, è legata al fatto che sono bi-compomenti (alluminio o plastica e caffè). C’è da dire che ultimamente alcune case madre hanno realizzato delle capsule biodegradabili e quindi riciclabili ma i costi sono notevolmente maggiori per il momento. Le cialde, essendo di materiale a base di cellulosa, hanno un impatto ecologico inferiore in quanto possono essere facilmente smaltite all’umido.

Entrambe costano molto in più rispetto al macinato ma offrono un caffè come quello del bar e in pochissimi secondi. Spesso a fare la differenza non sono tanto le differenze tra l’una e l’altra tipologia quanto i costi di ciascun macchinario che a sua volta dipende da marca, velocità e capacità di scaldare l’acqua.

Il più delle volte è soltanto una questione di gusto ma gran parte degli italiani, forse perché il risultato conclusivo è più simile a quello della bevanda realizzata con la moca classica, afferma che il caffè in capsule è di gran lunga migliore.

Insomma il costo è sensibilmente più elevato ma già che si sta spendendo (il caffè espresso fatto in casa costa comunque quattro volte in più rispetto a quello macinato) tanto vale che sia davvero buono. Se vuoi informazioni sui macinacaffè li puoi trovare qui: http://www.trendlife.it/miglior-macinacaffe/.

La sensazione, in sostanza, è che la capsula riesca a preservare meglio l’aroma e che il risultato finale sia più cremoso. Naturalmente ci sono anche i fedelissimi della cialda che peraltro è leggermente più economica ed è facilissima da smaltire. Non che la capsula sia  considerata un rifiuto speciale, basta gettarla nell’indifferenziato, però sapere che non potrà essere riciclata scoraggia gli ambientalisti più convinti.

Insomma, se si bada al risparmio, non c’è storia, la vecchia moca è la migliore ma avere un buon caffè fatto velocemente è un grande vantaggio. Infine c’è da dire che tutti possono realizzare un buon caffè con la macchina da espresso mentre con la moca ci vuole una certa perizia.

Lascia un commento