Internet: sempre meglio in Italia nel corso degli ultimi 5 anni

Internet: sempre meglio in Italia nel corso degli ultimi 5 anni

Fino a poco tempo fa per gli italiani navigare in rete era veramente complicato: tariffe salate, velocità media bassissima, impossibilità di raggiungere alcune zone del Paese sono tutte realtà ben note a molti. Fortunatamente negli ultimi 5 anni c’è stata un’impennata nella qualità media del servizio, che ha portato con sé anche molti altri cambiamenti, a  cascata.

Internet più veloce

I dati di un elevato miglioramento della velocità media delle connessioni internet disponibili in Italia ci viene da una ricerca del sito SOS tariffe. Da quanto risulta da tale ricerca la velocità media disponibile per le connessioni internet in Italia è aumentata di più del 60% nell’ultimo anno.

Le motivazioni del fenomeno sono varie, tra cui anche l’ampia diffusione della fibra ottica in tante zone del Paese, prima raggiunte esclusivamente dal classico doppino, che non permetteva di raggiungere velocità di download e di upload eccessivamente elevate. Oggi invece la fibra ottica è disponibile in buona parte della penisola, non solo nelle grandi città, ma anche nei piccoli centri di periferia.

Oltre a questo si è incredibilmente sviluppato anche il traffico mobile, ossia le connessioni tramite smartphone o tablet, che grazie alla rete 4G sono particolarmente veloci e performanti, andando a migliorare la situazione globale.

Cosa fanno gli italiani in rete

Oltre ad un elevato aumento della velocità media della rete, oggi gli italiani che non hanno alcun accesso a internet sono un numero in regolare calo. Stiamo comunque parlando di percentuali significative, vicine al 30%, quindi al di sopra della media europea. Chi si connette a internet è in genere mediamente giovane, con età inferiore ai 50 anni nella maggior parte dei casi.

Cosa fa l’italiano mentre è online? Molti occupano la gran parte del loro tempo all’ambito sociale consentito dal web, quindi navigano sulle pagine dei social network, o leggono le e-mail, escludendo chiaramente le ore dedicate al lavoro. Sono tantissimi oggi anche gli italiani che fanno acquisti in rete, più o meno una famiglia su due fa acquisti dagli e-commerce almeno una volta all’anno.

C’è anche chi si dedica alle sue passioni tramite internet, quindi prenota i biglietti aerei e i soggiorni per i suoi viaggi, gioca ai migliori titoli del momento con gli amici online, o si dedica al gioco d’azzardo su Netbet.

Il commercio elettronico

Se è vero che il commercio elettronico è in continua crescita, dobbiamo comunque segnalare come questa realtà sia ancora in ritardo nel nostro Paese. Da un lato infatti ci sono molte persone che non amano lo scambio di soldi tramite metodi non convenzionali, come ad esempio l’utilizzo di portafogli elettronici o di carte di credito.

Inoltre la fiducia nei negozi online non è altissima, anche se il settore può ben sperare nel futuro. La realtà italiana è comunque a macchia di leopardo; se da un lato nelle regioni del centro nord, Lombardia e Veneto sopra tutti, gli e-commerce trovano numerosissimi clienti, nel centro sud questa realtà è sottoutilizzata, con meno di 20 acquisti all’anno su 100 persone.

Lascia un commento