Celle frigorifere industriali: opinioni e utilizzi per scegliere la migliore

Celle frigorifere industriali: opinioni e utilizzi per scegliere la migliore

Le celle frigorifere industriali sono prodotti molto utili al fine di conservare determinati cibi e bevande in numerosi contesti differenti. Al giorno d’oggi, è molto difficile fare a meno di un apparecchio tecnologico del genere, anche in contesti lavorativi ed industriali. Analizziamo insieme tutto ciò che riguarda le celle frigorifere di ultima generazione, scoprendo cosa sono, come funzionano, quali sono le tipologie principali e come bisogna muoversi per scegliere quelle più adatte ad ogni contesto.

Cosa sono le celle frigorifere industriali

Prima di conoscere i possibili utilizzi che possono essere fatti di una cella frigorifera di tipo industriale, è necessario sapere di cosa stiamo parlando. Si tratta di un apparecchio che consente la conservazione a lunga durata di diversi alimenti, con la possibilità di immergerli in una temperatura media nettamente inferiore rispetto a quella naturale. La loro temperatura interna non è assolutamente fissa, dato che può andare dai circa 18 gradi per consentire una corretta maturazione di frutta, come le banane, ai -28 gradi per quanto riguarda i cibi da mantenere congelati. Ad ogni modo, un dispositivo di questo tipo risulta ideale per qualsiasi tipo di attività commerciale e favorisce in maniera evidente la produttività di chi decide di acquistarlo e utilizzarlo.

Come funziona una cella frigo

Le celle frigo prefabbricate si contraddistinguono per una modalità d’utilizzo estremamente semplice ed elementare. Il loro funzionamento viene consentito tramite la presenza di un comodo motore elettrico, che permette a ciascun apparecchio di raggiungere la temperatura perfetta per qualsiasi contesto specifico. Il propulsore forma a sua volta energia elettrica, che viene convertita in energia meccanica. Quest’ultima viene tramutata a sua volta in energia termica e regola al meglio la situazione climatica nella quale vengono inseriti i vari cibi.

Con un sistema del genere, le celle frigorifere industriali riescono ad assolvere i loro compiti nella maniera migliore possibile, agendo in perfetta collaborazione con una serie di elementi che le rendono ancora più efficaci. L’evaporatore è un comparto che consente un rapido scambio di vapore. L’espansore è formato da una turbina o da una valvola in grado di ridurre la pressione del liquido formato all’interno dell’evaporatore. Il condensatore fa in modo che il calore assorbito venga dissipato e che il materiale refrigerante diventi da gassoso a liquido. Infine, il compressore trasmette l’energia necessaria all’intero sistema frigorifero e consente al fluido refrigerante di incrementare la propria pressione.

Quali sono le tipologie di celle frigorifere più diffuse

Al giorno d’oggi, sono numerose le tipologie di celle frigo prefabbricate in grado di adattarsi a varie esigenze commerciali ed aziendali. Ecco i modelli più diffusi in commercio, con le loro relative caratteristiche principali:

  • La cella frigorifera per la conservazione può contenere prodotti già refrigerati in fasi precedenti e la sua temperatura media risulta piuttosto costante, in diversi casi anche al di sopra di 0 gradi.
  • La cella frigorifera trasportabile è di solito di piccole dimensioni ed è costituita da diversi pezzi, che vanno assemblati con cura al fine di garantire l’efficienza della quale si ha bisogno.
  • La cella frigorifera ad atmosfera controllata viene adoperata per la conservazione di alimenti e bevande che necessitano di una temperatura estremamente bassa, con una cella che tiene sotto controllo la relativa atmosfera.
  • La cella frigorifera di pre-refrigerazione viene utilizzata con lo scopo di raffreddare determinati prodotti con estrema rapidità, per poi destinarli ad una delle altre celle frigorifere industriali in piena sicurezza.
  • La cella frigorifera per prodotti congelati è invece destinata all’inserimento di prodotti già congelati nelle fasi precedenti, con temperature medie ampiamente al di sotto dello zero.

Come scegliere la migliore cella frigo

Ai tempi nostri, un’attività commerciale che fa a meno di una moderna cella frigorifera può sentirsi senz’altro svantaggiata rispetto a chi ne possiede almeno una. Dagli alberghi ai ristoranti, dai supermercati alle macellerie, dalle pizzerie alle gelaterie, ormai nessun esercizio appartenente a tali categorie può rinunciare a simili benefici.

Ad ogni modo, quando ci si accinge all’acquisto di una o più celle frigorifere industriali, bisogna sapersi muovere nel modo migliore con l’obiettivo di trovare il modello adatto al proprio contesto desiderato. È necessario rivolgere buona parte dell’attenzione a parametri come le dimensioni e lo spessore, dato che gli ingombri vanno proporzionati in base alle misure dell’attività commerciale nella quale si opera. Al tempo stesso, è ovvio che non si possa lasciare in secondo piano un elemento fondamentale come la ricerca della migliore temperatura. Importanti sono anche il pannello di rivestimento, che deve garantire un alto grado di resistenza, e la porta della cella, che dovrebbe avere una chiusura scorrevole o a spinta.

Nel complesso, ciò che conta è saper trovare celle frigo prefabbricate appartenenti ad aziende che conoscano il proprio settore di competenza alla perfezione, riducendo al minimo il margine d’errore. Inoltre, è consigliabile puntare maggiormente sulla praticità, piuttosto che sulla ricerca di un’estetica senza alcuna consistenza. Infine, dopo l’acquisto, bisogna portare avanti una manutenzione costante per mantenere il frigo al massimo delle sue potenzialità.

Lascia un commento